COZZE GRATINATE

Cozze Gratinate

 

Ingredienti:

1 kg di Cozze

150 gr di Pangrattato

Prezzemolo

N°2 spicchi d’aglio

Rosmarino

Sale

Pepe

Olio EVO

 

Procedimento:

Dopo averli puliti e lavati preparate un battuto fine di prezzemolo, aglio e rosmarino, mettete in una ciotola ed aggiungete il pangrattato, sale, pepe ed abbondante olio EVO, amalgamate bene il tutto e lasciate riposare. Pulite (con l’aiuto di un coltello togliete il baffo che fuoriesce dal mollusco e pulite il guscio da tutto quello che gli è attaccato) e lavate (mettete le cozze nel lavandino pulito e versateci sopra del sale grosso, iniziate a strofinarle fra di loro con movimenti rotatori fra le mani per 5 minuti circa, poi aprite l’acqua fredda corrente e sciaquatele bene) le cozze mettetele in uno scolapasta, su di un tagliere con l’aiuto di un coltellino apritele (facendo molta attenzione ed indossando gli appositi guanti per non tagliarsi infilate la punta del coltellino nella parte inferiore della cozza dove si uniscono i due gusci, una volta inserita la punta del coltellino incidete tutto attorno fino a quando non riuscirete ad aprire e staccare i due gusci facendo attenzione a mantenere tutta la polpa del mollusco solo in uno dei due gusci). Prendete una ad una le cozze precedentemente aperte e spargetevi sopra il pane aromatizzato che avevate preparato, mettendole in una teglia da forno con bordi bassi, disponendo le cozze una accanto all’altra e non una sopra l’altra. Una volta fatto questo passate un filo d’olio extravergine su tutte le cozze. Ora decidete se  volete cuocerle in forno ventilato preriscaldato a 180°C per 3/4 minuti circa, poi spegnendo il fono ventilato, passate alla funzione grill medio tenendo la teglia a circa 10cm dal grill e in 5 minuti le cozze saranno cotte e gratinate o se volete potete cuocerle sulla griglia, dopo aver preparato il fuoco stendete la brace, disponete sulla graticola le cozze (la parte con il pane deve stare rivolta verso l’alto) e mettete a cuocere, in 5 minuti sanno pronte (senza mai capovolgerle). Non vi resta che servirle e mangiarle finché sono calde.

 

Consiglio:

Se volete al posto di prezzemolo e rosmarino potete utilizzare le Erbe di Provenza

 

#cucinaliberamente

@cucinaliberamente

cucinaliberamente.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *