WEEKEND = BARBECUE

 

Per molti il fine settimana è l’occasione per fare una grigliata, solitamente si fa la brace con della carbonella ci si mette la griglia sopra e si cuoce, se ne avete l’occasione provate un metodo alternativo che richiede un po più di tempo ma fidatevi che il risultato sarà eccellente! Sopratutto per pezzature grandi che solitamente restano crude all’interno e bruciate fuori. Dopo aver letto diversi articoli ( mi è piaciuto molto questo che vi consiglio di leggere di EDUCAZIONE NUTRIZIONALE GRANA PADANO) sui danni della cottura alla griglia per la nostra salute e non volendo rinunciare al piacere di una grigliata ho iniziato ad adottare questo metodo di cottura (molto utilizzato nel sud america)  per tutti i cibi che cuocio alla griglia, non faccio altro che fare un fuoco con della legna messa in verticale e di lato la griglia con quello che ci volete cuocere anche lei messa in verticale ed alla base una vaschetta in alluminio usa e getta riempita per metà di acqua fredda in modo che tutto quello che colerà dalla griglia andrà a finire li dentro e non nel fuoco. Quando sono fuori a cena mi è capitato spesso di mangiare una grigliata e poi avere acidità di stomaco e difficoltà di digestione, questo è sintomo di una cottura sbagliata, se proverete il metodo di cottura che vi ho descritto vedrete che questo non succede perché andrete a ridurre drasticamente i tanto temuti HCAs e PHAs (nell’articolo sopra indicato spiegano bene cosa sono). In questo modo cucinerete a temperature più base rispetto che mettere direttamente i cibi sopra al fuoco, evitando molte parti bruciate, il sapore amarognolo ed i liquidi contenenti grasso non coleranno sopra la brace bruciando ed evaporando assieme al fumo d’essa, che passando sopra al cibo poi verranno assorbiti e mangiati. Per rendere ancora più saporita e sopratutto digeribile la vostra grigliata potete aggiungere nel condimento delle erbe aromatiche come il rosmarino, salvia, origano, maggiorana, menta, alloro, ginepro, dragoncello, finocchio, coriandolo, basilico e aneto.

Se provate questo metodo di cottura fatemi sapere com’è andata, se avete bisogno di consigli chiedette, se avete altri suggerimenti sarò felice di leggere e condividere i vostri commenti!

Questa settimana la dedichiamo alla GRIGLIA ed ogni giorno vi darò una ricetta nuova, se volete aggiungerne altre voi registratevi al blog ” CLICCA QUI”  e pubblicate le vostre! “CLICCA QUI PER VEDERE COME PUBBLICARE UNA RICETTA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *