“Come utilizzare questo Blog” PER CHI NON SI È ANCORA ISCRITTO


Quando fate la registrazione vi viene inviata una mail per conferma, fate ATTENZIONE!!! La mail arriva immediatamente se non la visualizzate nella posta elettronica, controllate nella posta indesiderata potrebbe essere finita lì per sbaglio.

Buon divertimento a tutti!

INSALATA DI QUINOA

Ingredienti:
· 150gr Semi di Quinoa
· 100gr Semi di semi di Girasole
· 100gr Funghi misti a fette
· A piacere Germogli Freschi
· Olio Extravergine di Oliva
· Sale Fino
Procedimento:
In un tegame mettete a bollire in acqua calda ed un pizzico di sale i semi di Quinoa per circa 15 minuti, a me non piacciono stracotti, assaggiateli e decidete voi qual’è il grado di cottura che vi piace di più, una volta cotti scolateli è lasciate raffreddare mettendo un filo di olio extravergine.
Nel frattempo scaldate una padella con un po’ di olio extravergine, versate i funghi, aggiungete un pizzico di sale mettete un coperchio, fate cuocere per 15 minuti circa, mischiando di tanto in tanto, una volta cotti togliete dal fuoco.
A questo punto prendete due bicchieri trasparenti, mettete sul fondo la Quinoa, poi sopra spargete i semi di girasole, coprite il tutto con i germogli, in fine mettete dei funghi. Servite e Buon appetito con un antipasto semplice, sano e colorato.

CREME CARAMEL

Ingredienti:

1 litro di Latte Intero Fresco

200 gr di Zucchero a Velo

1 baccello di Vaniglia

16  Tuorli

3 scorze di Limone non trattato

150 gr di Zucchero semolato

 

Procedimento:

In una padella mettete lo zucchero semolato e fatelo caramellare a fiamma viva, una volta pronto versatelo nello stampo o negli stampini, lasciate raffreddare. Prendete un pentolino d’acciaio, versateci il latte, le scorze di limone e la bacca di vaniglia, mettete sul fuoco a fiamma media. Nel frattempo in una ciotola mescolate i tuorli con lo zucchero a velo senza montali. Una volta che il latte bolle versatelo nella ciotola dei tuorli e mescolate bene, togliete le sorze di limone e la bacca di vaniglia che dovete aprire,  grattare la parte dei semi e metterli nel composto appena fatto, amalgamate il tutto. A questo punto versate il composto nello stampo. Prendete una pentola dove si possa inserire all’interno lo stampo, posizionate sul fondo una retina o qualcosa che tenga sollevato lo stampo del creme caramel che andremo a metterci sopra. Versate acqua calda fino a livello dello stampo senza che galleggi, accendete il fuoco a fiamma minima coprite con un coperchio e fate sobbollire per circa 3 ore, il tempo varia in base alla grandezza dello stampo più è grande più tempo ci vuole, se fate più stampini ci vuole meno tempo. Quando toccandolo in superficie sentite che è rappreso vuol dire che è pronto. Non vi resta che lasciarla raffreddare, toglierlo dalla pentola metterlo in frigo.

 

Consigli:

– Consumate il creme caramel il giorno dopo averlo preparato, così avrà perso l’odore di uovo.

– Non bisogna avere fretta! L’acqua deve sobbollire, se la fate bollire per far prima fate una frittata.

– Le scorze di limone non devono avere la parte bianca altrimenti il latte diventa amaro.

– Non mettete succo di limone altrimenti fate la ricotta.

– Per non fare attaccare il latte sul fondo della pentola sostituite una parte dello zucchero a velo con zucchero semolato e versatelo nel latte prima di accendere il fuoco, senza mischiare. In questo modo create una barriera isolante fra la pentola ed il latte.

– Quando lo capovolgete incidete i bordi con un coltello, questo non è fatto come quello delle bustine, quindi il trucchetto di immergere lo stampo in acqua calda non funziona.

– Per capovolgerlo mettete il piatto sullo stampo e poi girate tutto assieme, rimuovendo all’ultimo lo stampo.

VITELLO TONNATO (LA VERA RICETTA NON CONTIENE MAIONESE O MAIALE COME TROPPI VI RIFILANO)


 

Ingredienti:

1 Kg di Vitello primo taglio

200 gr di filetto di Tonno sott’olio

50 gr di Capperi sotto sale

50 gr di Alici sotto sale

1 Cipolla bianca grande

1 Limone

50 gr di Olio extravergine d’oliva

Sale q.b.

Pepe a piacere

 

 

Procedimento:

In una casseruola  d’acciaio mettete il vitello, la cipolla a pezzettoni, il tonno spezzettato, i capperi dissalati, le acciughe lavate e spinate , olio extravergine di oliva, un limone spremuto sale e pepe, coprite con acqua. Chiudete con il coperchio. Mettete sul fuoco a fiamma medio alta arrivato ad ebollizione fate andare per un ora circa a fiamma bassa, fino a che il vitello è cotto. Togliere il vitello, mettere nel passaverdure tutto il resto e con pazienza iniziate a passare la salsa se potete evitate di frullarla il risultato non è uguale.  A questo punto tagliare il vitello a fette, metteteci sopra la salsa, decorate a piacere. Servite a temperatura ambiente.

 

Consigli:

– Evitate i semi del limone danno amarezza al piatto.

– La regola base per la cottura della carne è di circa 30 minti per ogni 500gr.

– Per vedere se è cotta la carne; foratela con uno stecchino se esce solo liquido senza bollicine è cotta. Soprattutto con il vitello il colore del liquido che fuoriesce sarà sempre rossastro se aspettate che non esca più o non sia rossastro vuol dire che avete bruciato o stracotto la carne.

 

MAIONESE

Ingredienti:
– 1 tuorlo d’uovo
– 150 gr di olio di semi di girasole
– 1 cucchiaino di succo di limone
– 1 cucchiaino di aceto bianco
– 1 pizzico di sale
– pepe a piacere
Procedimento:
In una ciotola mettete il tuorlo d’uovo e iniziate a sbatterlo con una frusta, mentre lo lavorate aggiungete il succo di limone, l’aceto, il sale ed il pepe per ultimo a filo e in modo costante incorporate l’olio. Una volta montata, la maionese è pronta.
Consigli:
– Ingredienti a temperatura ambiente.
– Mantenete movimento e velocità costante quando montate la maionese.

Oggi Apre Ufficialmente il Blog Cucina Liberamente


Ho deciso di dedicare il mio primo post a chi mi ha dato la forza e l’ispirazione per farlo.
Questo blog non è per chi vuol fare a gara a chi è più bravo o a chi sa più cose, questo vuole essere un posto dove ci si aiuta, dove si può passare qualche ora divertendosi, non pensando alla routine di tutti i giorni, e se riuscirò a farti fare un sorriso avrò raggiunto il mio obiettivo.
Per fare questo ho deciso di utilizzare uno degli argomenti che mi sta più a cuore, l’alimentazione perché non c’è modo migliore che finire una giornata bella o brutta che sia stata, sedendosi a tavola con la nostra famiglia gli amici le persone che amiamo e condividere un po’ di tempo con loro.
Grazie a chi non ha creduto in me perché mi ha dato la grinta per crearlo.
Grazie a chi ha creduto in me perché mi ha dato la forza per crearlo.
Grazie agli amici che mi hanno supportato e aiutato per crearlo.
Grazie a quelle persone che pur non sapendolo ci aiutano ad avere le idee e l’autostima per farlo come @lapinadeejay @Diegopassoni @lavaledeejay che ogni giorno se pur lontani ci sono vicini, che con la loro ironia rendono più facile affrontare le nostre difficoltà e che grazie a loro scatta quel pizzico di follia che ci fa rendere possibili le cose.