CREME CARAMEL

Ingredienti:

1 litro di Latte Intero Fresco

200 gr di Zucchero a Velo

1 baccello di Vaniglia

16  Tuorli

3 scorze di Limone non trattato

150 gr di Zucchero semolato

 

Procedimento:

In una padella mettete lo zucchero semolato e fatelo caramellare a fiamma viva, una volta pronto versatelo nello stampo o negli stampini, lasciate raffreddare. Prendete un pentolino d’acciaio, versateci il latte, le scorze di limone e la bacca di vaniglia, mettete sul fuoco a fiamma media. Nel frattempo in una ciotola mescolate i tuorli con lo zucchero a velo senza montali. Una volta che il latte bolle versatelo nella ciotola dei tuorli e mescolate bene, togliete le sorze di limone e la bacca di vaniglia che dovete aprire,  grattare la parte dei semi e metterli nel composto appena fatto, amalgamate il tutto. A questo punto versate il composto nello stampo. Prendete una pentola dove si possa inserire all’interno lo stampo, posizionate sul fondo una retina o qualcosa che tenga sollevato lo stampo del creme caramel che andremo a metterci sopra. Versate acqua calda fino a livello dello stampo senza che galleggi, accendete il fuoco a fiamma minima coprite con un coperchio e fate sobbollire per circa 3 ore, il tempo varia in base alla grandezza dello stampo più è grande più tempo ci vuole, se fate più stampini ci vuole meno tempo. Quando toccandolo in superficie sentite che è rappreso vuol dire che è pronto. Non vi resta che lasciarla raffreddare, toglierlo dalla pentola metterlo in frigo.

 

Consigli:

– Consumate il creme caramel il giorno dopo averlo preparato, così avrà perso l’odore di uovo.

– Non bisogna avere fretta! L’acqua deve sobbollire, se la fate bollire per far prima fate una frittata.

– Le scorze di limone non devono avere la parte bianca altrimenti il latte diventa amaro.

– Non mettete succo di limone altrimenti fate la ricotta.

– Per non fare attaccare il latte sul fondo della pentola sostituite una parte dello zucchero a velo con zucchero semolato e versatelo nel latte prima di accendere il fuoco, senza mischiare. In questo modo create una barriera isolante fra la pentola ed il latte.

– Quando lo capovolgete incidete i bordi con un coltello, questo non è fatto come quello delle bustine, quindi il trucchetto di immergere lo stampo in acqua calda non funziona.

– Per capovolgerlo mettete il piatto sullo stampo e poi girate tutto assieme, rimuovendo all’ultimo lo stampo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *